Portogruaro

Una camminata lungo i porticati di [b]Portogruaro[/b] ammirando i bellissimi palazzi, una foto alla [b]Torre di Sant’Agnese[/b] e alla [b]Porta di San Gottardo[/b], testimonianza della cinta muraria del XIII secolo, una tappa al [b]Duomo[/b] che ospita al suo all’interno opere del XVI e XVIII secolo con opere di Pomponio Amalteo e di Palma il Giovane.Infine, una visita alle tre chiese: [list] [*]chiesa di [b]San Giovanni[/b] con all'interno bellissimi affreschi cinquecenteschi [*]chiesa di [b]Sant’Agnese[/b] ricche di affreschi del XIV secolo [*]chiesa di [b]San Luigi[/b], considerata la più antica di Portogruaro ha all’interno opere risalenti a prima del 1000. [/list] Da visitare: [list] [*]il [b]Museo Civico Concordiese[/b] dove sono esposti i reperti degli scavi concordiesi tra cui 260 sarcofagi e oggetti di vita quotidiana [*]i [b]Mulini e Pescheria[/b], oggi sede della Galleria Molini di arte contemporanea, sono tra i luoghi più caratteristici di Portogruaro grazie al caratteristico loggiato e alla cappella della Beata Vergine delle Grazie [*]il [b]Museo paleontologico[/b] “Michele Gortani” che raccoglie 1500 reperti. [/list] A 3km da Portogruaro si trova l’[b]abbazia di Summaga[/b] del X-XI secolo con all’interno affreschi del XI-XIII secolo, sicuramente un luogo che vale la pena visitare.